Il teorema dei cubetti

1. Dato un cubo di lato AB di lunghezza a, si costruiscano con l’ausilio di argilla molteplici esaedri aventi lo stesso lato.

2. Sulla superficie superiore dei suddetti si modellino manualmente soggetti diversi prendendo spunto dal territorio toscano. Ciascun modulo avente le suddette caratteristiche prenderà il nome di CUBETTO.

3. L’avvicinamento, la rotazione, l’interscambiabilità di ogni cubetto potrà determinare molteplici possibilità compositive.

4. Ciascuna composizione ottenuta potrà espandersi assumendo dimensioni maggiori aggiungendo al nucleo primario altri cubetti. Tale operazione può essere eseguita in tempi ravvicinati o nel corso degli anni. Per la composizione del PAESAGGIO MODULARE non esistono regole. E’largamente consigliato l’uso della fantasia